Curiosità

1)COSI' IN PENSIONE IN EUROPA

2) PAUSE, PRODUTTIVITA' E LAVORO IN ITALIA E ALL'ESTERO

3) CALCOLO RAPIDO PENSIONE

 


1) COSI’ IN PENSIONE IN EUROPA

AUSTRIA: 65 anni o 45 anni di contributi.

BELGIO: 65 anni con 35 anni di contributi; possibili prepensionamenti a partire da 60 anni.

DANIMARCA: 65 anni (possibile restare in servizio fino a 68).

FINLANDIA: 65 anni, possibili prepensionamenti a partire da 60 anni (possibile restare in servizio senza limiti).

FRANCIA: 60 anni o 40 di contributi (41 nel 2012, 42 nel 2020); incentivi del 3% annui per chi resta, disincentivi del 5% annui per chi anticipa.

GERMANIA: 65 anni (graduale innalzamento a 67 dal 2012 al 2020); incentivi del 6% annui per chi resta, disincentivi per chi anticipa sui 45 anni di contributi.

GRAN BRETAGNA: uomini 65, donne 60 (entro il 2020 65 per tutti); si può anticipare solo “in alcuni casi sulla base di specifiche disposizioni normative”.

GRECIA: 65 anni con 35 anni di contributi.

IRLANDA: 65 anni.

ITALIA: 66 e 3 mesi o 42 anni e 6 mesi (uomini) / 41 anni e 6 mesi (donne)

LUSSEMBURGO: 65 anni o 40 anni di contributi (con almeno 60 anni).

OLANDA: 65 anni.

PORTOGALLO: 65 anni, possibili prepensionamenti da 55 anni con 30 anni di contributi e incentivi per chi resta fino a 70 anni.

SPAGNA: 65 anni; si può anticipare (con penalizzazioni) a 60 nel caso di iscrizione prima del 1° gennaio 1967, e a 61 per chi ha almeno 30 anni di contribuzione e per i "disoccupati non volontari".

SVEZIA: 65 anni (è possibile però restare in servizio), prepensionamenti a partire da 61.


…e negli States

USA: gli anziani si affidano a previdenza privata o investimento in azioni; esenzioni fiscali a partire da 65 anni. Pensione uguale al 25-30% dell’ultimo salario.


  


 

 

2) PAUSE, PRODUTTIVITA' E LAVORO IN ITALIA E ALL'ESTERO

Così le pause sul lavoro