Giovedì, 5 Novembre, 2009 - 10:55
Come funziona la previdenza in Francia.

Venerdì, 30 Ottobre, 2009 - 10:34
La Corte Costituzionale con la sentenza 29/10/09 n. 275 ha dichiarato l'illegittimità costituzionale dell'art. 30 del D.lgs. 198/06 (Codice delle pari opportunità tra uomo e donna) nella parte in cui prevede che la lavoratrice che intenda proseguire nel rapporto di lavoro oltre il 60° anno d'età debba darne comunicazione almeno 3 mesi prima del raggiungimento del diritto alla pensione di vecchiaia; infatti un simile onere discrimina la donna rispetto all'uomo per quanto riguarda la durata del rapporto di lavoro.

Martedì, 13 Ottobre, 2009 - 12:56

Una scheda riassuntiva del D.L. di attuazione della riforma Brunetta.


Altri articoli:

Martedì, 29 Settembre, 2009 - 06:42
Martedì, 22 Settembre, 2009 - 10:44
  

TUTELA INFORTUNI

In caso di infortuni sul lavoro/in itinere o di patologie connesse all’attività lavorativa, i dipendenti di AUSL di Bologna, AOSP di Bologna e IOR possono rivolgersi ai Patronati aderenti al Protocollo (di seguito l'elenco). Presso i Patronati potranno trovare assistenza in merito alla fruizione di cure, terapie riabilitative, protesi ed altre prestazioni fornite dall’INAIL, oltre alla consulenza utile in merito al risarcimento del danno.

 

PERSEO: la pensione integrativa

Perseo è il Fondo pensione complementare destinato a tutti i lavoratori delle Regioni, delle Autonomie Locali e della Sanità. Nasce con l’obiettivo di consentire ai lavoratori che hanno aderito al Fondo di realizzare una pensione complementare, ad integrazione di quella obbligatoria.

Prima di aderire al Fondo Perseo è opportuno conoscere i meccanismi che lo regolano, al fine di effettuare una scelta consapevole. Alcuni dei Patronati aderenti al Protocollo con le Aziende Sanitarie metropolitane (AUSL di Bologna, AOSP di Bologna e IOR) hanno attivato degli sportelli per fornire le necessarie informazioni (di seguito l'elenco completo - non tutti i Patronati hanno attivato il servizio).

 

 

ELENCO DEI PATRONATI CHE ADERISCONO AL PROTOCOLLO D'INTESA CON AZIENDA USL BOLOGNA, AZIENDA OSPEDALIERA DI BOLOGNA E ISTITUTO ORTOPEDICO RIZZOLI

PATRONATO ACLI

Via Giorgio Ercolani 7/p BOLOGNA tel. 051 051 522105 fax 051 523934
Direttore: Fiumana Paolo
Operatore: Milani Barbara
E-mail: bologna@patronato.acli.it
I dipendenti vengono ricevuti su appuntamento telefonando al call center: tel. 800 740044

 

PATRONATO ENAPA

Via Degli Orti 44 BOLOGNA tel. 051 6232030 fax 051 783970
ORARI: dal LU al VE 8.00/14.00 – pomeriggio su appuntamento
Responsabile: Per. Agr. Rudy Donati
Impiegate addette: Rag. Paola Benedetti e Rag. Elisa Sangiorgi
E-mail: enapa@confagricolturabologna.it

 

PATRONATO ENASCO

Strada Maggiore 23 BOLOGNA tel. 051 6487530 fax 0516487697
E-mail: n.mioli@50epiu.it

 

PATRONATO EPACA

Via Del Gomito 30 BOLOGNA tel. 051 6388648 fax 051 4173121

Responsabile: Corrado Poggi

Operatrice: Irene Antonioni

Via Nazionale 100 ALTEDO tel. e fax: 051 870179 
Operatrice: Lucia Stefani
Via 1° maggio 86/c IMOLA tel. 0542 642850 fax 0542 643886
Operatrice: Cristina Raggi
Corso Italia 27 S. GIOVANNI IN PERSICETO tel. 051 821282 fax 6876880
Operatrice: Irene Antonioni e Serena Govoni
Via Libertà 57 MEDICINA tel. 051 850859 fax 051 850495
Operatrice: Annalisa Negroni
Via Minghetti 39 VERGATO tel. e fax 051 6740420
Operatrice: Grazia Piccinini
Via Bissolati 6 BUDRIO tel. e fax 051 801173
Operatrice: Silvia Donati
Piazza XV Agosto 20 SAVIGNO tel. 051 6708250 fax 051 6700050
Operatrice: Silvana Santi
 

PATRONATO EPASA CNA

Via Riva di Reno 58 BOLOGNA tel. 051 522388
E-mail: d.degliesposti@bo.cna.it

 

PATRONATO INAS CISL

Via Amendola 4/d BOLOGNA tel. 051 256711 fax 051 256719
ORARI: LU-MA 8.30/12.30 - 15.00/17.30 --- ME-VE 8.30/12.30 ---SA 8.30/12.00 
Via Marconi 47 CASALECCHIO DI RENO tel. 051 570242
ORARI: GIO 15.00/17.30
Via Repubblica 16 SAN LAZZARO DI SAVENA tel. 051 452490
ORARI: MA 15.00/17.30
Il servizio viene effettuato solo su appuntamento.

Responsabile settore previdenziale pubblico impiego: Pignatti Antonella e-mail: a.pignatti@inas.it
Operatrici settore previdenziale pubblico impiego: De Marco Carmela e-mail: c.demarco@inas.it
Serra Loredana e-mail: l.serra@inas.it

 

PATRONATO INCA CGIL

Via Marconi 67/2 BOLOGNA
Via Galliera 62 FUNO DI ARGELATO
Via Martiri Antifascisti 52/54 BUDRIO
Via Marconi 26 SAN GIOVANNI IN PERSICETO
Via Emilia 249/b SAN LAZZARO DI SAVENA
Galleria Ronzani 3/2 CASALECCHIO DI RENO
Telefoni per tutte le sedi (risponde Call Center):
348 2893352 - 051 4199360 - 051 6087169 - 051 6205515 - 051 8658512 - 051 6116200
Per informazioni e appuntamenti tel.  da LU a VE 9.00/13.00 – 14.30/18.00

E-mail: inca@bo.cgil.it e bologna@inca.it

 

PATRONATO ITACO

SEDE (scelta consigliata): Via Del Commercio Associato 30 BOLOGNA tel. 051 6339952/3 fax 051 519006

dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 12.30, (pomeriggio su appuntamento)
Succursali:

Via Galliera 22/b BOLOGNA tel. 051 261311 fax 051 272487
Via Fosse Ardeatine 18 SAN LAZZARO DI SAVENA tel. 051 461210 fax 051 455580
Piazza Dei Capitani Della Montagna VERGATO tel. 051 911402 051 6740176
Via Tolomelli 11 SAN PIETRO IN CASALE tel. 051 8110009 fax 051 8110082
Via Don Minzoni 22 S. GIOVANNI IN PERSICETO tel. 051 821925 fax 051 6810156
Via Ronzani 3/2 CASALECCHIO DI RENO tel. 051 574200 fax 051 6130838
Via Molino 1 BAZZANO tel. 051 831244 fax 051 830544
E-mail: itaco@confesercentibo.it

 

PATRONATO ITAL UIL

Via Serena 2/2 BOLOGNA tel. 051 525462 fax 051 557447
ORARI: GIO 9.00/12.30 Sig.ra Valeria Stagni
TUTTI GLI ALTRI GIORNI SU APPUNTAMENTO: Sig.ra Lidia Boschi

E-mail: bologna@ital-uil.it

 

Mercoledì, 12 Agosto, 2009 - 08:50
Con la Circolare 3/2009 a firma del Ministro Brunetta sono state fornite indicazioni operative riguardo gli adempimenti previsti dall'art. 21 comma 1 della legge 18/06/2009, ove prevede l'obbligo "...di pubblicare nel proprio sito internet le retribuzioni annuali, i curricula vitae, gli indirizzi di posta elettronica e i numeri telefonici ad uso professionale dei dirigenti e dei segretari comunali e provinciali...", ovvero la cosiddetta OPERAZIONE TRASPARENZA.
Lunedì, 10 Agosto, 2009 - 12:44

Con la L. 102 del 03/08/2009 (la cosiddetta manovra estiva) erano state cambiate le regole per l'accesso al pensionamento per vecchiaia delle donne (dall'1/1/2010 non bastano più 60 anni, ma ne occorrono 61; l'incremento sarebbe proseguito poi di 1 anno ogni due: 1/1/2012 = 62, 1/1/2014 = 63, 1/1/2016 = 64 e a regime 1/1/2018 = 65). Con la stessa manovra è stata rivista ancora una volta la norma che consente alle Amministrazioni Pubbliche di far cessare (con un preavviso di 6 mesi) i dipendenti che abbiano maturato 40 anni di contributi. Sostanzialmente si torna alla vecchia versione della 133/2008 (legge Brunetta), computando nel calcolo anche i riscatti, il servizio militare e i contributi figurativi, ma con l'esclusione, per la Sanità, dei medici dirigenti titolari di struttura complessa.

In realtà la L. 122/2010 (che ha covertito il D.L. 78/2010) modifica la pensione di vecchiaia delle donne accelerando quanto previsto dalla L. 102, investendo nel nome della Ue le lavoratrici del pubblico impiego: per quest'anno e il prossimo l'età per la vecchiaia rimane a 61 anni, ma dal 2012 balzerà a 65, equiparandole agli uomini. Si precisa che il D. lgs 5 del 25 gennaio 2010 (che ha recepito la Direttiva 2006/54), riconosce alle donne il diritto a rimanere in servizio fino all'età prevista per gli uomini anche senza comunicazione al datore di lavoro.

Pagine