Legge di Stabilità: stop alle penalizzazioni e pensioni provvisorie.

Come anticipato, viene confermato lo stop alle penalizzazioni per chi "lascia" con meno di 62 anni; tale deroga è stabilità per i trattamenti liquidati fino al 31 dicembre 2017.

Resta da vedere che impatto avrà quello che impropriamente è stato definito "taglio alle pensioni d'oro": si tratta di quanto contenuto nel comma 707, che prevede una limitazione dei trattamenti pensionistici erogati ai lavoratori in possesso di almeno 18 anni di contribuzione al 31 dicembre 1995 (calcolo retributivo). Va ricordato che con l'introduzione del contributivo pro-rata, in vigore dall'1 gennaio 2012, in caso del superamento di 40 anni di contribuzione,  il calcolo risulta più generoso; ebbene, la norma prevede che il trattamento non possa superare quanto sarebbe risultato col vecchio metodo di calcolo. In soldoni significa effettuare un doppio calcolo, per poi liquidare quello meno favorevole. Per effetto di tale disposizione i trattamenti erogati dal 1° gennaio 2015 riporteranno la dicitura "la liquidazione è da considerarsi provvisoria", in quanto il doppio calcolo potrà essere effettuato solo dopo che saranno emanate le istruzioni operative al riguardo.