Poche novità previdenziali in Legge di Stabilità. Opzione donna sotto monitoraggio.

C'è l'anticipo già nel 2016 della no-tax area estesa da 7.500 a 8.000 euro per gli over 75 e da 7.500 a 7.750 per chi non supera i 75 anni e c'è la garanzia che anche se la variazione dei prezzi utilizzata come riferimento per la rivalutazione degli importi previdenziali sarà negativa, gli assegni non potranno diminuire. Altra novità introdotta alla camera al pacchetto previdenza riguarda «opzione donna»: verrà monitorata la spesa per questa forma di anticipo pensioistico con penalizzazione e se ci saranno risparmi si potrà pensare a una sua estensione. Con il via libera alla stabilità arriva la sperimentazione del part-time volontario per i lavoratori che maturano i requisiti per la pensione di vecchaiia entro fine 2018. Potrenno chiedere una riduzione dell'orario di lavoro tra il 40 e il 60% con integrazione della busta paga da parte dell'azienda e copertura dei contibuti mancanti da larte della fiscalità generale. Tra le misure minori, infine, il congelamento al 27% per l'anno prossimo dell'aliquota contributiva a carico degli iscritti in via esclusiva alla gestione separata dell'Inps.

(Fonte: il Sole24ore)

Tags: